L'attività didattica ordinaria costituisce la struttura portante per il raggiungimento sia delle competenze nei vari ambiti  disciplinari, sia delle finalità educative esposte nel POF. L'azione educativo-didattica è ampliata da progetti specifici che fanno parte integrante della programmazione curricolare e che costituiscono un ampliamento dell'offerta formativa.

Finalità

 ANALISI DEI BISOGNI FORMATIVI

L’osservazione sistematica degli alunni, i rapporti scuola – famiglia, le risposte alle indagini statistiche proposte a studenti e genitori, i risultati delle prove strutturate per la verifica delle competenze linguistiche e logicomatematiche in ingresso hanno evidenziato come bisogni fondamentali:

l’identità, l’autonomia, la comunicazione

Sono, infatti, emerse le seguenti necessità:

  • essere ascoltati e condividere le problematiche dell’infanzia e dell’età evolutiva;
  • confrontarsi per scoprire limiti e possibilità;
  • gestire le proprie potenzialità per l’avvio all’autonomia dei singoli soggetti;
  • saper affrontare qualsiasi tipo di situazione affettiva, relazionale e operativa;
  • comunicare attraverso forme e modalità corrette, nel rispetto della diversità;
  • acquisire i saperi fondamentali e la capacità di servirsi di strumenti operativi di base e di strutture a disposizione;
  • riferirsi a modelli e regolamenti che prevengano fenomeni di bullismo.

 

FINALITA’ FORMATIVE

L’ I. C. S. Dante Alighieri si propone come:

  • Scuola orientativa poiché aiuta l’alunno a costruire la propria identità culturale, affettivo-relazionale e sociale per effettuare le proprie scelte in modo corretto e consapevole.
  • Scuola per la formazione della persona e del cittadino che opera per il massimo sviluppo della personalità, nell’ambito di corrette e costruttive relazioni con gli altri con l’ambiente nel rispetto consapevole di norme e regolamenti.
  • Scuola della solidarietà che finalizza le proprie attività extracurriculari all’attivazione di adozioni a distanza per educare gli alunni al sostegno sociale dei meno agiati.

Pertanto le FINALITA’ FORMATIVE perseguite dall’ I. C. Dante Alighieri possono così riassumersi:

  1. Valorizzare l’identità di ciascuno
  2. Educare ai valori individuali e sociali
  3. Educare alla responsabilità
  4. Educare al rispetto
  5. Garantire a tutti uguali opportunità di apprendimento
  6. Motivare ad apprendere
  7. Sviluppare un atteggiamento critico di fronte alla realtà
  8. Sviluppare l’autonomia individuale come capacità di sapersi orientare e di saper scegliere nelle difficoltà e nell’ incertezza
  9. Sviluppare la capacità di apportare contributi significativi nel gruppo nel rispetto di tutti
  10. Creare le condizioni per poter sperimentare forme di vita democratica

OBIETTIVI GENERALI

Il rapporto Delors sottolinea come “lo sviluppo dell’individuo, che inizia alla nascita e continua per tutta la vita, è un processo dialettico, che comincia con il conoscere se stessi e si apre poi ai rapporti con gli altri”.

L’educazione, quindi, è soprattutto un viaggio interiore.

Ne scaturisce l’esigenza di una progettazione formativa capace di assumersi il complesso obiettivo dello “sviluppo della persona nella sua interezza”.

Contenuti irrinunciabili devono essere:

  • lo sviluppo delle potenzialità e delle capacità di orientarsi nel mondo in cui si vive al fine di raggiungere un equilibrio attivo e dinamico con esso;
  • la consapevolezza di essere parte integrante di una società di cui condividere le trasformazioni con l’obiettivo di realizzare un futuro più sostenibile;
  • l’assimilazione e lo sviluppo della capacità di comprendere, costruire, analizzare con senso critico argomentazioni e discorsi.

Porsi questi obiettivi significa impegnarsi per attuare un percorso formativo che riconosca il valore della tradizione storica e lo metta in relazione con la contemporaneità e con il contesto culturale e sociale di riferimento.

 

COMPETENZE FINALI

 

L’elevamento dell’obbligo di istruzione a dieci anni intende favorire il pieno sviluppo della persona.

Per raggiungere questo obiettivo, i discenti dovranno acquisire le seguenti competenze chiave di cittadinanza:

  • imparare ad imparare: organizzare il proprio apprendimento utilizzando varie fonti e varie modalità d’informazione
  • progettare: elaborare e realizzare progetti riguardanti lo sviluppo delle proprie attività di studio e di lavoro utilizzando le conoscenze apprese
  • comunicare:
        1. comprendere messaggi di genere diverso e di diversa complessità trasmessi utilizzando vari linguaggi e mediante diversi supporti;
        2. rappresentare eventi, principi, norme, procedure, stati d’animo, utilizzando linguaggi diversi e diverse conoscenze disciplinari susupporti cartacei, informatici e multimediali.
  • collaborare e partecipare: interagire in gruppo rispettando i vari punti di vista, valorizzando le proprie e le altrui capacità, promuovendo l’apprendimento comune, gestendo la conflittualità nel rispetto dei diritti di tutti.
  • agire in modo autonomo e responsabile: agire attivamente e consapevolmente nella vita del gruppo, riconoscendo diritti, bisogni, limiti, regole, responsabilità.
  • risolvere problemi: porsi di fronte a situazioni problematiche individuando fonti e risorse, raccogliendo dati e proponendo soluzioni
  • individuare collegamenti e relazioni: dimostrare rapporti tra fenomeni, eventi e concetti, anche appartenenti a diversi ambiti disciplinari, mediante argomentazioni coerenti che tengano conto di analogie e differenze, o cause ed effetti.
  • acquisire ed interpretare l’informazione: acquisire e selezionare informazioni, ricavate da vari strumenti comunicativi e saperle rielaborare anche in chiave critica e personale.

LINEE PROGRAMMATICHE

  • Classe prima

    ITALIANO

    • acquisire la capacità di esprimersi oralmente in modo chiaro su argomenti noti;
    • apprendere la tecnica della letto-scrittura;
    • promuovere la curiosità e la motivazione alla lettura e alla scrittura autonoma di brevi testi.

    INGLESE

    • esporre il bambino alla lingua orale "vissuta" attraverso l'esperienza diretta;
    • ascolto, discriminazione di suoni, interpretazione di parole e messaggi usando il corpo come strumento primario di apprendimento.

    STORIA E GEOGRAFIA

    • sviluppare rappresentazioni temporali e spaziali desunte da esperienze quotidiane, settimanali, ripetitive cicliche;
    • ricostruire esperienze attraverso l'uso di tracce.

    MATEMATICA

    • presentare situazioni problematiche concrete sulle quali fondare e costruire nozioni matematiche di base;
    • proporre attività coinvolgenti che favoriscano un approccio positivo alla Matematica; incoraggiare a fare domande e cercare risposte.

    SCIENZE E TECNOLOGIA

    • sviluppare l'osservazione mirata utilizzando i cinque sensi.

    ATTIVITA' ESPRESSIVE (arte e immagine, musica, scienze materie e sportive)

    • esplorare le potenzialità dei linguaggi non verbali per esprimere la propria creatività

    Classe seconda

    ITALIANO

    • sviluppare un percorso didattico volto alla comunicazione orale e scritta dei vissuti di ogni bambino;
    • promuovere l'interesse e stimolare la curiosità verso la lingua parlata e scritta.

    INGLESE

    • articolare correttamente suoni non affini all'Italiano;
    • avviare alla lettura per concretizzare parole e frasi già ascoltate; prima esposizione del vissuto personale.

    STORIA E GEOGRAFIA

    • ricostruire esperienze vissute e scoprire le strutture temporali e spaziali che organizzano e regolano la realtà circostante.

    MATEMATICA

    • consolidare e ampliare le competenze già acquisite sul numero;
    • costruire modelli corretti nel campo geometrico;
    • riflettere sulle situazioni problematiche e sulle loro possibili soluzioni.

    SCIENZE E TECNOLOGIA

    • costruire una raccolta di conoscenze attraverso l'esplorazione attenta della realtà circostante.

    ATTIVITA' ESPRESSIVE / PRIMO BIENNIO (arte e immagine, musica, scienze motorie e sportive)

    • promuovere attività ludiche per stimolare l'espressività e la creatività nei bambini;
    • stimolare nuovi punti di vista su di sé, gli altri e il mondo esterno.

    Classe terza

    ITALIANO

    • consolidare la consapevolezza dell'uso della scrittura come comunicazione ed espressione personale dell'uso della lettura come comprensione e approfondimento della pluralità dei messaggi;
    • attraverso la lettura dei testi scoprire le caratteristiche delle parole usate e delle loro relazioni.

    INGLESE

    • avviare i bambini alla produzione scritta di semplici messaggi e didascalie;
    • usare la lingua per riutilizzare strutture in contesti diversi e trarre conclusioni sulle regole.

    STORIA E GEOGRAFIA

    • costruire l'idea di civiltà e delle modalità della sua descrizione;
    • organizzare le informazioni nel tempo e nello spazio;
    • affrontare i principali strumenti di rappresentazione dello spazio;
    • analizzare paesaggi e ambienti geografici.

    MATEMATICA

    • approfondire la conoscenza dei numeri;
    • utilizzare le quattro operazioni e avviare una riflessione su di esse; giocare con le figure solide e piane;
    • affrontare la misura, partendo da esperienze personali;

    SCIENZE E TECNOLOGIA

    • guidare nella strutturazione di competenze specifiche e procedure operative da riutilizzare in altri contesti;
    • favorire la problematizzazione su fenomeni semplici e familiari.

    Classe quarta

    ITALIANO

    • affinare il controllo della parola scritta nella lettura e nella scrittura;
    • porgere attenzione ai vari registri linguistici e alle possibilità delle varie tipologie testuali.

    INGLESE

    • esprimere e comprendere esperienze sempre più vaste (ore, mesi, stagioni e compleanni);
    • sviluppare le abilità orali e incentivare quelle scritte leggendo informazioni.

    STORIA E GEOGRAFIA

    • suscitare interesse alla conoscenza del passato;
    • conoscere le caratteristiche delle civiltà in tempi e spazi ben determinati;
    • guidare gli alunni a padroneggiare strumenti di misura del tempo storico e di rappresentazione degli ambienti geografici; indirizzare verso un metodo di studio anche attraverso la rielaborazione di testi.
    • Introdurre alla lettura di dati geografici.

    MATEMATICA

    • consolidare e approfondire le tecniche operative; stimolare nuovi approcci ai concetti matematici.

    SCIENZE E TECNOLOGIA

    • manipolare materiali;
    • osservare lo sviluppo di un esperimento o di un fenomeno.

    ATTIVITA' ESPRESSIVE /SECONDO BIENNIO

    ARTE E IMMAGINE

    • ricercare, sperimentare materiali e mezzi;
    • sollecitare la fantasia e la creatività;
    • affinare la manualità, l'uso corretto degli strumenti di lavoro e la precisione dell'esecuzione.

    MUSICA

    • formare individui sensibili, creativi ,attenti agli stimoli circostanti;
    • sviluppare curiosità, interesse e amore per la conoscenza musicale.

    SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE

    • ottenere maggiore consapevolezza sulle capacità del corpo umano; vivere gli spazi come una serie di luoghi vissuti;
    • recuperare alcuni contenuti sviluppandoli in un contesto giocoso e lieve.

    Classe quinta

    ITALIANO

    • ricavare informazioni da una pluralità di testi;
    • schematizzare le informazioni in vari modi;
    • saperle memorizzare e riferire oralmente in modo organico e compiuto;
    • acquisire abilità e conoscenze da riutilizzare nella scrittura;
    • approfondire la capacità di riflettere sulle relazioni di forma e di significato tra le parole.

    INGLESE

    • avviare gli alunni a fare scelte linguistiche adatte alle situazioni, a selezionare lessico e strutture note per personalizzarle, a riprodurre messaggi rispettando ritmo e intonazione.

    STORIA E GEOGRAFIA

    • costruire un sistema di conoscenze storiche;
    • sviluppare le abilità relative alla strutturazione spaziale e temporale;
    • coinvolgere gli alunni nelle attività di ricostruzione storica ricorrendo all'uso di fonti e documenti di varie tipologie;
    • acquisire la capacità di servirsi di strumenti geografici per analizzare e comprendere il territorio;
    • saper leggere ed utilizzare tabelle e grafici per esplorare e analizzare gli aspetti sociali ed economici della realtà europea e mondiale;
    • affrontare temi e argomenti che educhino al rispetto dell'ambiente.

    MATEMATICA

    • acquisire la capacità di operare con i numeri naturali e decimali;
    • conoscere il valore posizionale delle cifre nei diversi ambiti d'uso del numero;
    • possedere una corretta immagine di figura geometrica;
    • possedere un adeguato linguaggio matematico.

    SCIENZE E TECNOLOGIA

    • studiare i fenomeni naturali attraverso esperienze, anche di gioco, ma soprattutto di riflessioni derivanti da discussioni in classe.

    EDUCAZIONE ALL’IMMAGINE

    • produrre messaggi con l’uso di linguaggi, tecniche e materiali diversi
    • leggere e comprendere immagini di diverso tipo

ATTIVITÀ

ATTIVITÀ CURRICULARI

L’Istituto pone da sempre al centro dell'azione didattica l’educazione ambientale finalizzata a sviluppare una coscienza ecologica responsabile. Per questo motivo ogni consiglio  di interclasse realizza, nell’ambito curricolare, attività relative ai seguenti temi:
  • Raccolta differenziata e smaltimento dei rifiuti
  • Fonti di energia alternativa
  • Inquinamento
  • L’acqua e le emergenze idriche
  • Lo sviluppo sostenibile
  • La conoscenza dell’ambiente in cui si vive.

 

Nella programmazione curricolare, a fianco della didattica tradizionale, si svilupperanno i seguenti impegni:

  • Uscite per la città e nella Regione
  • Campi scuola
  • Viaggi d’istruzione in Italia e all’estero
  • Visite a mostre
  • Spettacoli teatrali e concerti
  • Conferenze su varie tematiche
  • Tornei sportivi
  • Giochi matematici
  • Cineforum
  • Allestimento di mostre e mostre-mercato
  • Adozioni a distanza
  • Educazione ambientale
  • Educazione all’affettività
  • Educazione alimentare
  • Educazione alla legalità
  • Educazione stradale
  • Educazione sanitaria

 

 ATTIVITÀ EXTRACURRICULARI

In orario pomeridiano l’ Istituto propone i seguenti corsi extracurriculari attivati secondo le scelte delle famiglie:

  • Corso di Canottaggio (V classe )
  • Corso di karate, ginnastica a corpo libero, corso di ceramica
  • Corso di Danza Classica e Moderna
  • Corsi di strumento musicale:chitarra- lezioni individuali
  • Propedeutica musicale
  • Propedeutica strumentale: flauto, violino,viola, violoncello, contrabbasso, percussioni
  • Lettore di lingua straniera inglese (classi 3-4-5), orario antimeridiano, in affiancamento all'insegnante di corso
  • Corso di scacchi
  • Laboratorio teatrale :Associazione "Il posto delle fragole"
  • Servizio di pre e post-scuola svolto dall'Associazione "La Ciliegia"

A fine anno scolastico ci saranno le premiazioni per gli alunni che si sono distinti nei tornei attivati.

BIBLIOTECA

Nella Scuola Primaria è attivata una Biblioteca ed è aperta per il prestito agli alunni. Ogni alunno riceverà una scheda di lettura da compilare per ogni libro letto.

ORGANIZZAZIONE ORARIA

Alla luce della nuova normativa (Circolare 38- 2.04.09) la nostra Scuola Primaria adotta i modelli orario a 27, 30 e 40 ore nelle classi prime a seguito delle specifiche richieste delle famiglie.

In tutte le classi sono scomparse le compresenze e di conseguenza le ore eccedenti l'attività frontale risultano utilizzate nel seguente modo: un terzo a copertura dei colleghi assenti, due terzi per progetti elaborati a livello di interclasse (uscite didattiche, potenziamento delle eccellenze, recupero didattico, disabilità, Italiano L2 per stranieri, eventi).

Per l'elevato numero degli alunni e per ragioni di sicurezza, la mensa è organizzata su due turni:

ore 12,30 I turno

ore 13,30 II turno

ORARIO DI SERVIZIO DEI DOCENTI

L'orario di ciascun docente comprende:

- orario di base per attività d'insegnamento: 22 ore settimanali

- orario per attività di programmazione: 2 ore settimanali.

LINGUA INGLESE

L'insegnamento della lingua inglese è curricolare a partire dalla prima classe elementare. Esso viene impartito per un'ora settimanale in prima, per due ore in seconda, per tre ore setttimanali nelle classi terza, quarta e quinta.

INFORMATICA

L'insegnamento dell' informatica è introdotto a partire dalla prima classe elementare. Viene condotto dalle insegnanti di classe nel laboratorio presente nel plesso, con tempi e modalità variabili, in base alla programmazione.

INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA

L'insegnamento della Religione Cattolica viene impartito da insegnanti di classe, in possesso dei requisiti di formazione richiesti.

Gli alunni che non usufruiscono dell'IRC possono partecipare ad attività didattiche, organizzate per gruppi di alunni anche appartenenti a classi diverse, che si svolgono in altre aule, in conformità a progetti educativi predisposti dai docenti e portati a conoscenza dei genitori interessati.

INSERIMENTO ALUNNI PORTATORI DI HANDICAP

Nella scuola sono presenti alunni con certificazione seguiti da insegnanti di sostegno.

L'inserimento degli alunni per la maggior parte del tempo delle attività scolastiche viene attuato all'interno della classe, seguendo le stesse attività del gruppo, con obiettivi e percorsi semplificati ed individualizzati. Al lavoro fuori dalla classe vengono riservati alcuni momenti per il potenziamento delle abilità strumentali.

INSERIMENTO DI ALUNNI DI ORIGINE STRANIERA

Nella scuola sono presenti alcuni alunni di origine straniera. Per alcuni di questi sono stati attivati percorsi individualizzati per l'apprendimento della lingua, per altri sono previsti momenti di attività di recupero per il potenziamento delle abilità strumentali.

VISITE DI ISTRUZIONE E RAPPORTI CON IL TERRITORIO

Le uscite e le visite di istruzione programmate saranno strettamente connesse alla programmazione didattica e avranno i seguenti obiettivi:

  • conoscenza del territorio sotto i profili naturalistico, artistico e storico;
  • partecipazione a laboratori didattici e scientifici;
  • partecipazione ad eventi culturali rilevanti promossi sul territorio da Circoscrizione, Enti e Associazioni;
  • Partecipazione a progetti del territorio e nazionali.

 

 


  •  

Cerca

iscrizioni-201819

La Mensa

MENU DELLA SETTIMANA

Calendario

Dicembre 2017
L M M G V S D
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigabilità del software web e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.