PATTO DI CORRESPONSABILITÀ

 

Ai sensi del DPR 235/2007 art. 2, 3, 5 bis e dellanota MIUR 31/07/08
 
 
Il Patto educativo di corresponsabilità
 
Costituisce Coinvolge Impegna
Lo strumento attraverso il quale la scuola esplicita i rapporti che intercorrono tra l’Istituzione scolastica e la Famiglia
  • Dirigente scolastico
  • Consigli di classe
  • Docenti
  • Collaboratori scolastici
  • Segreteria
  • Genitori
  • Alunni
  • Enti esterni che collaborano con la scuola
Tutte le componenti scolastiche e tutte le famiglie al fine di realizzare una fattiva alleanza educativa

 

TERMINI DEL PATTO DI CORRESPONSABILITÀ

I DOCENTI

Al fine di garantire un efficace processo formativo degli alunni

SI IMPEGNANO A:

  • Realizzare un clima scolastico positivo e rassicurante fondato sul dialogo e sul   rispetto per una educazione alla convivenza e alla  cittadinanza
  • Incoraggiare gratificando il processo di formazione di ciascun alunno;
  • Favorire la capacità di iniziativa, di decisione, di assunzione di responsabilità  di ogni ragazzo e di cooperazione tra gli alunni;
  • Informare alunni e genitori degli obiettivi educativi e didattici e delle modalità di attuazione;
  • Esplicitare i criteri per la valutazione delle verifiche orali e scritte;
  • Effettuare il numero minimo di verifiche previsto nelle riunioni  disciplinari;
  • Correggere e consegnare i compiti entro 15 gg.
  • Comunicare chiaramente i risultati delle verifiche orali e scritte;
  • Rispettare i tempi di apprendimento di ogni alunno, calibrando gli  impegni scolastici in relazione ai piani educativi individualizzati;
  • Comunicare in modo chiaro il quadro orario delle attività giornaliere per consentire all’alunno di portare con sé il materiale necessario;
  • Collaborare collegialmente con i colleghi della stessa disciplina e del Consiglio di classe;
  • Organizzare il proprio lavoro in modo da garantire momenti di  recupero, sostegno e potenziamento;
  • Essere puntuali alle lezioni, precisi nella consegna di programmazioni  e verbali;
  • Essere attenti alla vigilanza degli studenti in classe e nell’intervallo e non abbandonare la classe senza averne avvertito il Dirig. Scol. o un qualsiasi altro collaboratore in servizio;
  • Non usare mai il cellulare in classe;
  • Segnalare al Dirig. Scol. e alla famiglia eventuali problemi didattici e disciplinari.

 

GLI ALUNNI

Al fine di collaborare alla propria crescita personale

SI IMPEGNANO A:

  • Essere puntuali alle lezioni e frequentarle con regolarità;
  • Lasciare l’aula solo se autorizzati dal docente e solo in caso di necessità;
  • Intervenire durante le lezioni in modo ordinato e pertinente;
  • Partecipare all'attività scolastica e svolgere regolarmente i compiti assegnati a casa e a scuola;
  • Portare quotidianamente il materiale didattico necessario, ed evitare il ricorso alle famiglie per sopperire ad eventuali dimenticanze;
  • Conoscere e rispettare La “Carta dei diritti e dei doveri degli studenti”;
  • Rispettare i compagni, i docenti e il personale della scuola;
  • Rispettare gli spazi, gli arredi e i laboratori e le attrezzature;
  • Adottare un comportamento e un linguaggio adeguati alle diverse situazioni;
  • Accettare e aiutare gli altri e i diversi da sé, comprendendo le ragioni del loro comportamento;
  • Attuare i comportamenti più adeguati per la salvaguardia della sicurezza propria e altrui in condizioni normali e straordinarie di pericolo;
  • Collaborare con i docenti e i compagni del gruppo-classe per attuare un clima scolastico proficuo e positivo;
  • Non usare mai in classe il cellulare in orario scolastico.

 

I GENITORI

In un’ottica di proficua collaborazione

SI IMPEGNANO A:

  • Collaborare con i docenti per realizzare un clima scolastico positivo e rassicurante fondato sul dialogo e sul rispetto per una educazione alla convivenza e alla cittadinanza;
  • Conoscere l’offerta formativa della scuola e condividerne le scelte educative e didattiche;
  • Partecipare, con proposte e osservazioni, alle riunioni, alle assemblee ai colloqui previsti;
  • Collaborare in maniera proficua con i docenti per attuare una buona relazione educativa;
  • Giustificare tempestivamente sul libretto le assenze e i ritardi dei propri figli;
  • Controllare in modo sistematico l’esecuzione dei compiti assegnati a casa;
  • Rivolgersi ai Docenti o al Dirigente Scolastico in presenza di problemi didattici o personali
  • Prendere visione e firmare con puntualità le comunicazioni della scuola;
  • Limitare a casi eccezionali le entrate in ritardo e le uscite fuori orario dei propri figli che devono coincidere con la fine dell'ora di lezione;
  • Prelevare con puntualità all’uscita i bambini dalla scuola;
  • Rivolgersi ai collaboratori scolastici in caso di necessità, evitando di recarsi personalmente nelle aule.

 

IL PERSONALE NON DOCENTE

 

SI IMPEGNA A:

  • Essere puntuale e svolgere con precisione il lavoro assegnato;
  • Conoscere l’offerta formativa della scuola e contribuire alla sua realizzazione per quanto di competenza;
  • Garantire il necessario supporto alle attività did attiche;
  • Segnalare ai Docenti e al Dirigente eventuali prob lemi;
  • Favorire un clima di collaborazione e rispetto tra tutte le componenti presenti nella scuola;
  • Collaborare fattivamente nella vigilanza;
  • Garantire un buon standard di sicurezza e pulizia dei locali;

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

SI IMPEGNA A:

  • Garantire e favorire l’attuazione del Piano dell’Offerta formativa; ponendo tutte le componenti scolastiche nella condizione di esprimere al meglio le proprie capacità;
  • Garantire e favorire il dialogo, la collaborazione e il rispetto tra le diverse componenti dell’istituzione scolastica;
  • Cogliere le esigenze formative degli studenti e del territorio in cui la scuola opera per proporre iniziative in linea con il Piano di  Offerta Formativa;
  • Adoperarsi per l’ampliamento dell’offerta formativa del proprio istituto nell’ottica di una politica scolastica di qualità volta al miglioramento continuo;
  • Garantire un buon livello di sicurezza, di vigilanza e di pulizia dei locali.

 

Firma del genitore per accettazione, per quanto riguarda il proprio ruolo
 

 

Firma dello studente/studentessa, per quanto riguarda il proprio ruolo
 

Firma del Dirigente Scolastico per le componenti della Scuola
 
Prof.ssa Giovanna D’Arco

Cerca

La Mensa

MENU DELLA SETTIMANA

Archivio Circolari

Calendario

Ottobre 2017
L M M G V S D
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31

Prossimi Eventi

19 Ott 2017
04:45PM -
Collegio dei Docenti
01 Nov 2017
12:00AM
Chiusura festività 1° novembre

Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigabilità del software web e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.